Val Tidone Festival

Program - 2018 Edition (Italian details)

Gragnano T.se, fraz. Campremoldo Sotto - Castel Mantova
(Chiesa di Campremoldo Sopra in caso di forte maltempo)
Sabato 9 giugno 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
Simone Zanchini (fisarmonica)
Gabriele Mirabassi (clarinetto)

Approfondisci...



Apertura come tradizione nella suggestiva cornice di Castel Mantova, con l’incontro al vertice tra due grandi virtuosi del clarinetto e della fisarmonica, protagonisti della scena musicale internazionale.
La trasversalità musicale che contraddistingue Gabriele Mirabassi e Simone Zanchini permette loro di esprimersi con facilità sia nel mondo del jazz che in quello della musica classica. In questo duo la goliardia dei ritmi del Sud America e la profondità pulsante del vecchio swing si mescolano alle sonorità di un jazz odierno e moderno, che si esprime nello stile compositivo di entrambi.
L'eclettismo dei due musicisti permette loro di spaziare ed improvvisare in maniera estemporanea con altissimo inter-play comunicativo, alternando composizioni originali a celebri standard del repertorio latino-americano.
...grande forza e suono di un solista del calibro di Gabriele Mirabassi, da più di trent’anni al vertice tra i migliori clarinettisti del panorama mondiale, sostenuto dal magma sonoro e creativo di Simone Zanchini, considerato uno dei più originali e innovativi fisarmonicisti del nostro tempo.


Piacenza, Salone dei Concerti del Conservatorio Nicolini
Martedì 12 giugno 2018, ore 21.15
Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone
Concorso di composizione "Egidio Carella" - Call for Scores
Premio "Nicolini"

Approfondisci...



Serata nell’ambito dei Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone, organizzata in collaborazione con il Conservatorio Nicolini, il Festival Incó_ntemporanea e il Collettivo_21.
Nella prima parte, l’Ensemble Collettivo_21 eseguirà le partiture dei compositori selezionati nella sezione “Call for Scores” del Concorso di composizione “Egidio Carella, dopodiché la giuria decreterà i vincitori.
Nella seconda parte, verrà assegnato il Premio Nicolini: i tre gruppi meglio classificati nel Premio “Contessa Tina Orsi Anguissola Scotti” si esibiranno e, al termine del concerto, una giuria di studenti del Nicolini, presenti in sala, potrà votare l’ensemble preferito, consentendogli di vincere un premio in denaro addizionale.


Piacenza, Spazio Rotative
Sabato 16 giugno 2018, ore 21.15
Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone
Premio del pubblico e della critica "Enrica Prati"
Gala dei vincitori dei Concorsi Val Tidone
Approfondisci...



Doppio appuntamento allo Spazio Rotative, con l’assegnazione del Premio in memoria di Enrica Prati ed il gala dei vincitori dei Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone 2018.
Il Premio Prati - assegnato al termine di un concerto dei pianisti meglio classificati nel Premio pianistico “Silvio Bengalli”, i quali si esibiranno senza che ne venga svelata la classifica - rappresenta un riconoscimento suppletivo che non andrà a modificare la classifica dello stesso “Bengalli” e verrà assegnato con la seguente formula: al 40% inciderà il voto di una commissione tecnica, formata dai membri delle giurie dei Concorsi Val Tidone e dagli altri musicisti presenti in sala; al 30% il voto di una giuria di giornalisti ed esponenti del mondo culturale piacentino presieduta dall’editrice di Libertà, Donatella Ronconi; al 30% il voto del pubblico.
Il Premio Prati consiste in una borsa di studio, nell’invito a tenere un concerto al Val Tidone Festival 2019 e nell’ingaggio per un concerto con orchestra in Europa.
I Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone hanno rappresentato un trampolino di lancio per molti giovani oggi in carriera. Tra gli esempi più signficativi, quelli di Alice Sara Ott, Michail Lifits, Lukas Geniusas, Rustam Shaykhutdinov, Petr Ovtcharov, Rita Mascagna, Raimondas Sviackevicius: tutti stanno tenendo concerti in tutto il mondo; c’è chi incide per etichette come la Deutsche Grammophon, chi è professore in Conservatori ed Accademie, chi ricopre la carica di spalla in prestigiose orchestre e tanto altro.


Sarmato, Villa Tanzi (Via Torchio, 39)
(in caso di maltempo lo spettacolo verrà rinviato a data da destinarsi)
Martedì 26 giugno 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
Paolo Fresu Devil Quintet
Approfondisci...



“Devil… oltre le buone invenzioni dell'Italian Style”: abbiamo voluto lasciare, quale aiuto a questa presentazione, una parte dell’azzeccato titolo di un articolo del compianto Vittorio Franchini, il quale etichettò la proposta del quartetto di Paolo Fresu - uno dei più grandi trombettisti del nostro tempo, artista che non necessita certo di presentazioni - quale una “buona invenzione dell’Italian Style”.
I saggi sanno bene che non è cosa buona quel “dormire sugli allori” che invece viene spesso perseguito addirittura come modello da gran parte della musica commerciale contemporanea. Onore dunque a Fresu e a questo straordinario gruppo che, dopo un’alba “elettrica” sulla scia della fortunata precedente esperienza del leader con il quartetto Angel, trovò nuova linfa creativa con, appunto, i “Devil”. E i “diavoli” protagonisti di questa nuova avventura hanno davvero macinato tanta esperienza e tanta strada nei territori della musica del nostro tempo.


Alta Val Tidone, fraz. Trevozzo
(in caso di maltempo lo spettacolo verrà rinviato a sabato 7 luglio)
Venerdì 29 giugno 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
Stone Monkeys
Approfondisci...



“Stone Monkeys” è un nuovo progetto in quintetto, firmato dalla cantante Ambra Lo Faro e dal pianista Alessandro Abbatiello.
Il progetto nasce con l’idea di divertirsi a fare un Funky dove groove e Rhythm and Blues siano più che mai evidenti, strizzando però l’occhio anche a Jazz ed improvvisazione, che rappresentano il background artistico di tutti i componenti del gruppo, conosciutisi sui banchi di scuola del Conservatorio Nicolini di Piacenza. E’ così che nasce Stone Monkey, un concentrato adrenalinico di Funky, Soul e R&B, da Aretha Franklin a James Brown, fino alle atmosfere del primo Stevie Wonder.
Una serata adatta a chi vuole divertirsi sul groove di una band giovane ma di altissimo talento, perfetto connubio fra divertimento e qualità.


Calendasco, Piazza del Castello
(Palazzetto dello Sport in caso di maltempo)
Domenica 1 luglio 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
Alessandro Gaudio
Salvatore Pace
Carmine Sangineto Trio

Officina Etnica
Approfondisci...



Officina Etnica è un progetto di Alessandro Gaudio e dei suoi “discepoli” Salvatore Pace e Carmine Sangineto, supportati da una ritmica giovane e di grande propulsione: con loro la musica folk viene calata in una dimensione nuova, in cui si incontra con rock, pop e jazz senza però perdere il sapore della tradizione.
A dispetto della giovane età, Alessandro Gaudio è già uno dei punti di riferimento tra coloro che svolgono attività di promozione e ricerca sulla fisarmonica diatonica in Italia. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti e vittorie in concorsi nazionali ed internazionali, laureandosi per ben due volte campione mondiale di fisarmonica diatonica.
Si è esibito in tutta Italia e in vari paesi europei (Germania, Svizzera, Croazia, Slovenia, Ucraina, Russia, Bielorussia, Francia etc.), ottenendo unanimi consensi di pubblico e critica, ed ha al suo attivo diversi passaggi televisivi, anche per trasmissioni RAI.
Ha collaborato attivamente con il Festival di Castelfidardo, facendo parte delle giurie internazionali dell'omonimo concorso e supportando iniziative che hanno fatto registrare seguito di giovani e nuove generazioni artistiche.
Sta ultimando il suo ultimo prodotto discografico, dove raccoglie una progettualità di ricerca di suono del sud italiano e non solo.


Borgonovo Val Tidone, Rocca Comunale
(Auditorium Comunale di Borgonovo V.T. in caso di maltempo)
Mercoledì 4 luglio 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz, Classica
Archimia
Vivaldi on the Rock
Approfondisci...



Il Quartetto d’archi Archimia nasce dall’idea di quattro musicisti di formazione classica (Serafino Tedesi, Paolo Costanzo, Matteo Del Soldà e Andrea Anzalone) che hanno in comune il desiderio di esplorare nuove sonorità e possibilità acustiche.
Il gruppo unisce la disciplina classica all’estro della musica pop e jazz. "Vivaldi on the Rock" è un percorso di contaminazione che parte da Bach e Vivaldi e giunge alla rielaborazione di celebri brani della musica pop internazionale rivisitati dagli strumenti ad arco del quartetto: una celebre fuga a due voci di Bach riletta in chiave jazzistica; l’Inverno dalle quattro Stagioni di Vivaldi scomposto e rivisitato con i linguaggi musicali più moderni, dal rock al funky, dal jazz alla samba; un medley dedicato a Jackson; rock-blues anni ‘30 di Johnson e reso famoso da Clapton negli anni ‘70; “Money” dei Pink Floyd; “Toxic” di Britney Spears passando dagli Eurythmics e dai Guns N’ Roses.


Pianello Val Tidone, Piazza Madonna
(Teatro in caso di maltempo)
Domenica 8 luglio 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
Alessandro Quarta Quintet
feat. Stefano Di Battista

Approfondisci...



Alessandro Quarta, uno dei più grandi violinisti del panorama internazionale, a Pianello Val Tidone con il suo quintetto ed un ospite d'eccezione come Stefano Di Battista al sax.
Quarta ha studiato con Salvatore Accardo, Abraham Stern, Zinaida Gilels e Pavel Vernikov, ereditando dai suoi maestri la più grande tradizione violinistica classica. E’ poi maturato alla luce delle sue molte incursioni in territorio blues, soul e pop, fino a diventare il musicista non convenzionale che conosciamo oggi. Le sue collaborazioni comprendono alcuni dei più grandi artisti mondiali: Aretha Franklin, Ray Charles, James Brown, Tina Turner, Tom Jones, Lucio Dalla, Gianni Morandi, Adriano Celentano, Renato Zero etc.
Di Battista, artista acclamato a livello planetario, è noto anche al pubblico televisivo per le sue partecipazioni al festival di Sanremo e ad altri programmi popolari. Ha suonato con Michel Petrucciani, Elvin Joens, Nat Adderley, Greg Hutchinson e tanti altri, inciso per la Blue Note, è stato leader della propria orchestra nel programma televisivo “Il senso della vita” diPaolo Bonolis (Canale 5) e ha partecipato a diverse edizioni del concerto del Primo Maggio di Roma.


Rottofreno, fraz. Santimento - Cortile del Castello
(Teatro di Rottofreno in caso di maltempo)
Mercoledì 11 luglio 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
Simona Bencini
Jazzin' on the Dance Floor Quintet

Approfondisci...



In questo nuovo progetto Simona Bencini, cantante dei Dirotta su Cuba, la band più funky d'Italia, reinterpreta in chiave jazz la disco-music degli anni Settanta: un fenomeno sociale e musicale di grande importanza, forse sottovalutato perchè tacciato di essere troppo frivolo, ma che riuscì a condizionare un'intera epoca.
A Rottofreno Simona sarà accompagnata da ottimi musicisti, quali Tony Casuscelli al pianoforte/tastiera, Luca Giugno alla chitarra, Martino Malacrida alla batteria e Alex Carreri al basso. Con loro reinterpreterà alcuni dei brani più famosi di quel periodo, scarnificandoli dai ricchi arrangiamenti di archi, fiati e groove con l'intento di far vivere solo le canzoni e di portarle, sia musicalmente che vocalmente, in un territorio più acoustic-jazz. Si va dallo Shuffle di September degli EWF a Night Fever dei BeeGees, da On the Radio di Donna Summer a Never Gonna Be Your Up di Barry White... un invito ad andare oltre i generi e le sue classificazioni: non c'è niente di troppo intellettuale o troppo popolare, esiste solo l'emozione che la musica può trasmetterci.


Castel San Giovanni, Piazza XX Settembre
(in caso di maltempo il concerto verrà rinviato a data da destinarsi)
Domenica 15 luglio 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
Angelo Branduardi
Hits Tous
Approfondisci...



40 anni di musica e non sentirli. Dopo un 2017 di straordinari sold-out, anche nel 2018 Angelo Branduardi porterà la sua musica evocativa al pubblico di mezza Europa.
Il “menestrello italiano” già da tempo asseconda la sua versatilità in campo musicale, presentandosi al pubblico con concerti basati su diverse formazioni. A Castel San Giovanni sarà nella classica formazione folk-rock, con cui ripercorrerà tutta la sua lunga carriera, costellata da grandi successi.
Accompagnato da Fabio Valdemarin alle tastiere, Antonello D’Urso alle chitarre, Stefano Olivato al basso e Davide Ragazzoni alla batteria, Branduardi riporta sul palco quel mondo musicale e creativo che, attingendo dalle leggende popolari e ai suoni del passato, lo ha reso unico sulla scena musicale internazionale. Le sue canzoni, capaci di fondere mirabilmente musica e poesia, affondano a piene mani nella spiritualità, elemento fondamentale che per Branduardi rappresenta “il tentativo di guardare al di là della porta chiusa, di scorgere ciò che non c’è ma che si vorrebbe che ci fosse”.
Il “violinista che per combinazione ha scritto anche parole e musica”, come ama definirsi lui stesso, torna dunque sulle scene mettendo in scaletta i brani più amati del suo repertorio, da “Si può fare” a “Confessioni di un malandrino”, da “La pulce d’acqua” all’immortale “Alla Fiera dell’Est”. Tutti grandi successi che hanno arricchito gli ultimi 40 anni di musica italiana.


Gragnano Trebbiense, Villa Marchesi
(in caso di maltempo il concerto verrà rinviato a data da destinarsi)
Mercoledì 18 luglio 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz - Val Luretta Jazz
Peppe Servillo (voce)
Danilo Rea (pianoforte)

Io te vurria
Approfondisci...



Un tributo alla tradizione napoletana dove le melodie dei compositori più celebri rivivono nell'appassionata interpretazione di Peppe Servillo e nelle accese note del pianoforte di Danilo Rea.
I poetici testi di Murolo, Bovio, Carosone, quelli evocativi di Je Te vurria Vasà, Reginella, Era De Maggio, si uniscono all'improvvisazione e all'emozione del momento con eleganza jazz, senza tralasciare una doverosa citazione al grande Modugno ed altri memorabili autori.
Danilo Rea è uno dei pianisti jazz italiani più apprezzati al mondo, protagonista di progetti e performance che sono già nella storia del jazz. Vanta collaborazioni con i più grandi solisti statunitensi come Chet Baker, Lee Konitz, John Scofield, Joe Lovano, Art Farmer e tanti altri.
Peppe Servillo è cantante, autore di colonne sonore, di canzoni interpretate da Fiorella Mannoia e Patty Pravo, attore cinematografico e teatrale. Autodidatta, debutta nel 1980 con gli Avion Travel; dal 2005 è il frontman del progetto speciale «Uomini in Frac», un concerto omaggio a Domenico Modugno rivisitato in chiave Jazz. Nel progetto sono coinvolti alcuni dei più grandi jazzisti italiani, tra cui Rea, Fabrizio Bosso, Javier Girotto etc.


Piozzano, fraz. San Gabriele - Sagrato della Chiesa
(Consorzio Agrario di Piozzano in caso di maltempo)
Venerdì 20 luglio 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz - Val Luretta Jazz
Cordoba Reunion
Javier Girotto (sassofono)
Gerardo Di Giusto (pianoforte)
Carlos "El Tero" Buschini (basso)
Minino Garay (batteria e percussioni)

Approfondisci...



Cordoba Reunion è una formazione composta da quattro grandi artisti argentini, nativi della città di Cordoba e residenti in diversi Paesi, che si sono ritrovati per dar vita ad un progetto musicale nel quale confluiscono ritmi e stili della loro terra d’origine. Girotto, Di Giusto, Buschini e Minino Garay hanno firmato una delle proposte più interessanti e rappresentative della scena jazz, non solo latinoamericana, del nostro tempo. Nella loro raffinata e potente vena compositiva riecheggiano il tango, la zamba, la chacarera, la milonga ed il chaya; una radice popolare e tradizionale che pone le fondamenta per la loro improvvisazione. Il risultato è un’ esplosione di colori e di suoni, ritmi intensi e momenti di ardente passione e melanconia, grandissima intensità espressiva (il sax di Girotto è letteralmente struggente), bellezza compositiva, fierezza di stile. Cordoba Reunion, la cui musica si lascia ascoltare con semplicità, si esibisce sulle scene di tutto il mondo da oltre dieci anni con un impatto sorprendente.


Ziano Piacentino, Castello di Luzzano
(Salone Parrocchiale di Ziano Piacentino - Via dei Mille in caso di maltempo)
Giovedì 26 luglio 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
BSM Trio
Approfondisci...



Backus, Sviackevicius, Mikeliuna, ovvero - dalle iniziali dei loro cognomi - “BSM Trio”: il trionfo della contaminazione, dello sperimentalismo, degli accostamenti artistici più audaci, della convivenza di sensibilità e culture diverse.
Ogni concerto di Sviackevicius & Co., dai mari freddi del Nord alla Baia di Auckland, è un caleidoscopio di generi musicali legati al nostro tempo, dalla classica contemporanea fino al jazz e alla world-music.
Docente all‘Accademia Lituana di Musica e Teatro di Vilnius e presidente della Lithuanian Accordion Association, Raimondas Sviackevicius è unanimemente riconosciuto come uno dei migliori fisarmonicisti europei: musicista di ampi orizzonti e di indubbia raffinatezza intellettuale, con la sua programmazione spesso rompe i limiti di repertorio e generi.
Al suo pari, Vytautas Mikeliunas al violino e Mindaugas Backus al violoncello sono artisti di straordinaria versatilità, disinvolti e capaci di esprimersi al meglio in generi musicali solo apparentemente agli antipodi, dalla classica all'avanguardia, dal barocco al jazz.


Alta Val Tidone, fraz. Nibbiano - Piazzetta della Chiesa
(Chiesa Parrocchiale di Trevozzo in caso di maltempo)
Sabato 28 luglio 2018, ore 21.15
Val Tidone Classica
Gabriella Stimola (soprano)
Claudia Marchi (mezzosoprano)
Graziano Dallavalle (baritono)
Enrico Zucca (pianoforte)

Approfondisci...



Gabriella Stimola, Claudia Marchi e Graziano Dallavalle hanno preso parte a numerose produzioni presso i maggiori teatri italiani, tra cui: Teatro alla Scala di Milano, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Regio di Torino, Teatro Carlo Felice di Genova, Ravenna Festival, Opera Royal de Wallonie di Liege, Rossini Opera Festival etc., collaborando con direttori quali Daniel Oren, Gian Luigi Gelmetti, Riccardo Muti...
Enrico Zucca, già maestro di grandi cantanti come Ambrogio Maestri, ha lavorato con Nicola Martinucci, Magda Olivero, Franco Corelli, Carlo Bergonzi e tanti altri.


Alta Val Tidone, fraz. Pecorara - Piazza XXV Aprile
(Salone Parrocchiale in caso di maltempo lo spettacolo)
Venerdì 3 agosto 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
The Big Easy Trio
Karima (voce)
Mauro Ottolini (trombone e sousaphone)
Roberto De Nittis (pianoforte e tastiere)

Approfondisci...



Karima e Roberto De Nittis avevano già condiviso il palco per alcuni concerti per pianoforte e voce. L’incontro con Mauro Ottolini avviene invece per il suo bellissimo progetto dedicato a Luigi Tenco. Ma è l’occasione di un concerto estivo a Pegognaga a riunirli. La città di New Orleans, a partire dagli anni settanta, venne soprannominata “Big Easy”, nome che è parso subito adatto a definire questo inatteso trio, nato quasi per gioco, e che riprende proprio quelle sonorità da “street band”. Terminare il concerto e decidere che avrebbero portato avanti quell’idea è stato tutt’uno.
Otis Redding, Ray Charles, Etta James, Fontella Bass per arrivare a Amy Winehouse e Bruno Mars: un repertorio che percorre la storia del Blues, del R&B, del Jazz delle origini, fino ai giorni nostri, e che mette in evidenza la cifra più black della voce di Karima, sostenuta dagli arrangiamenti sapienti di Ottolini, che una ne fa e mille ne pensa (pensate che in questo progetto Mauro suona il sousaphone, il charleston e i più svariati strumenti), e dallo swing Di Roberto De Nittis al pianoforte e alle tastiere.


Piacenza, Cortile di Palazzo Rota Pisaroni
(Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano in caso di maltempo)
Lunedì 17 settembre 2018, ore 21.15
Val Tidone Etnica/Jazz
Danilo Rea (pianoforte)
Something in Our Way - Beatles e Rolling Stones in Jazz
Approfondisci...



“Something in Our Way” è l’ultimo progetto in piano solo di Danilo Rea, ispirato ai Beatles e ai Rolling Stones.
I successi delle due band britanniche icone della musica pop e rock dagli anni Sessanta, uniti sul filo delle note del piano di Danilo e racchiusi nel suo ultimo disco, pubblicato per Warner Music Italy, saranno protagonisti del concerto di Palazzo Rota Pisaroni, sede dell a Fondazione di Piacenza e Vigevano, principale sostenitore del progetto-musica della Val Tidone.
L’evento si inserisce anche nel filone delle manifestazioni celebrative per i 50 anni del Sessantotto.


Piacenza, Teatro Municipale
Sabato 3 novembre 2018, ore 21.00
Val Tidone Classica
Filarmonica Arturo Toscanini
Giulio De Padova (pianoforte)
Giovanni Di Stefano (direttore)

Premio "Silvio Bengalli" - Premio "Enrica Prati" (Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone 2017)
Concerto coprodotto con la Fondazione Teatri di Piacenza
Approfondisci...



Ideale passaggio di testimone tra il Val Tidone Festival e la stagione musicale del Teatro Municipale di Piacenza che, in un evento coprodotto da Fondazione Val Tidone Musica e Fondazione Teatri di Piacenza, come tradizione ospiterà il vincitore del Premio pianistico “Silvio Bengalli”, il più frequentato tra i Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone.
Protagonista del concerto di quest’anno sarà il marchigiano Giulio De Padova, Premio Bengalli e Premio Prati (premio del pubblico in memoria di Enrica Prati) 2017. De Padova sarà impegnato nell’esecuzione di uno dei più bei concerti per pianoforte e orchestra, il secondo di Rachmaninov. Sul palco, con lui, la Filarmonica Toscanini diretta da Giovanni Di Stefano.
Tra le più importanti orchestre sinfoniche italiane, la Filarmonica Toscanini si è esibita sotto la guida di direttori del calibro di Lorin Maazel, Kurt Masur, Zubin Mehta, Krzysztof Penderecki, Georges Prêtre, Mstislav Rostropovich, Yuri Temirkanov etc. e ha tenuto concerti nelle maggiori sale del mondo, in città quali Washington, New York, Parigi, Madrid, Barcellona, Amburgo, Mosca, Lucerna, Budapest, Bucarest, Varsavia, Tel Aviv, Gerusalemme, Pechino, Shanghai...
Di Stefano ha lavorato in vari teatri in Italia (Opera di Roma, Sperimentale e Festival di Spoleto, Festival Donizetti di Bergamo, Petruzzelli di Bari, Regio di Parma...) e all'estero, dal Cairo al Festival di Lille, da San Pietroburgo a Brisbane, in Australia.

INGRESSO A PAGAMENTO (informazioni presso la biglietteria del Teatro Municipale di Piacenza)

Top News
20/07/2018 2018 Egidio Carella Composition Competition - Results --- News detail
21/05/2018 Bando tesoreria --- News detail
02/01/2018 Online entries --- News detail